PMI Day  – 2015

PMI Day – 2015

Nella mattina di oggi abbiamo accolto presso la nostra azienda tre classi della scuola ITI Copernico (FE) di Ferrara in occasione della Sesta Giornata Nazionaledella Piccole e Medie Imprese, o PMI DAY.

I grandi argomenti di quest’anno sono stati la ‪#‎gestione‬ della ‪#‎produzione‬ e l’utilizzo del programma Inventor.
Di recente abbiamo introdotto la gestione della produzione attraverso l’uso di‪#‎magazzini‬ ‪#‎dinamici‬ che ci permettono di posizionare i nostri prodotti in base alle diverse ‪#‎fasi‬ di ‪#‎lavorazione‬.
Inventor invece è uno dei programmi migliori per la progettazione di macchinari o strutture.
Il tutto illustrato dal nostro Ing. Casoni Marco !

Dopo questo intervento, fondamentale per comprendere come funziona veramente un’azienda, abbiamo accompagnato i ragazzi in un tour di tutti i reparti: dai ‪#‎centri‬ di‪#‎lavoro‬ ‪#‎cnc‬ al ‪#‎taglio‬ ‪#‎laser‬ e ‪#‎plasma‬ , dallo ‪#‎stampaggio‬ di ‪#‎lamiere‬ a freddo alla #lavorazione della ‪#‎saldatura‬ , al nuovo ‪#‎magazzino‬ ‪#‎automatico‬ .

Ringraziamo ABM Technology Engineering & Consulting Group per la collaborazione in questa importante giornata e per il costante supporto che ci forniscono per i nostri Impianti Fotovoltaici.

Ringraziamo inoltre Confindustria per l’organizzazione dell’evento.

Delibera 595-2014

Delibera 04 dicembre 2014 595/2014/R/eel

Delibera 595-2014

Delibera 595-2014

Con la Deliberazione 595/2014/R/eel, l’AEEG ha aggiornato la regolazione del servizio di misura dell’energia elettrica prodotta, modificando la responsabilità del suddetto servizio. In base a quanto previsto dall’art. 14.6 della delibera in oggetto, a far data dal 1° gennaio 2016 il GSE erogherà gli incentivi esclusivamente sulla base dei dati di misura trasmessi dai gestori di rete.

Il mancato invio delle informazioni (scrive Enel) e la mancata esecuzione delle eventuali attività a Suo carico, indicate entrambe in allegato, comporterà un ritardo nell’erogazione degli incentivi (rif. Allegato A Del. 595/14/R/eel art.14.5). Per l’espletamento del servizio di misura, troverà applicazione la regolazione tariffaria del TIME (Allegato B della Del. 199/11), come previsto dagli articoli 11, 12 e 13 della Delberazione 595/2014/R/eel.

In pratica chi ha installato un contatore proprio per la misura dell’energia prodotta negli impianti in BT, tra quelli nell’lenco dei contatori teleleggibili da Enel, deve comunicare ad Enel stessa le caratteristiche tecniche necessarie alla telelettura del suddetto contatore. Nel caso di installazione di contatore non presente nella lista dei contatori teleleggibili da Enel, il produttore può inviare richiesta di installazione di misuratore di proprietà di ENEL Distribuzione, dopo aver realizzato in loco l’alloggiamento del contatore nel rispetto delle indicazioni riportate nella specifica tecnica disponibile nell’homepage del Portale Produttori.

 

Contattaci per ulteriori informazioni

Delibera 421-2014

Delibera 421/2014

Delibera 421-2014

 

Obbligli Delibera 421/2014/R/EEL

Gli impianti oggetto della delibera, sono gli impianti alimentati da fonte eolica o solare fotovoltaica di potenza maggiore o uguale a 100 kW connessi o da connettere alle reti di media tensione per i quali è stata presentata la richiesta di connessione in data antecedente all’1 gennaio 2013.

Tali impianti dovranno adeguarsi alle prescrizioni di cui al Paragrafo 8.8.6.5 e all’Allegato M della Norma CEI 0-16 Edizione III entro il 31 gennaio 2016 oppure entro la data di entrata in esercizio qualora successiva.

La prescrizione si applica ai generatori eolici e statici di potenza maggiore o uguale a 100 kW. Tali generatori, su richiesta del Distributore, devono consentire il supporto di servizi di teledistacco con riduzione parziale o totale della produzione per mezzo di telesegnali inviati da un centro remoto. In regime transitorio la riduzione di potenza degli impianti di generazione, oggetto della delibera, dovrà avvenire secondo le modalità specificate nell’allegato M della Norma CEI 0-16. In poche parole si tratta di modalità di trasmissione tramite modem GSM in grado di recepire messaggi da parte del gestore di rete per l’apertura del DDI e per i segnali di conferma dell’avvenuta apertura.

I produttori che inviano entro il 30 giugno 2015, la comunicazione di avvenuto adeguamento degli impianti di produzione alle prescrizioni richieste e che, se l’impianto di produzione era tenuto alla corresponsione del CTS prima dell’intervento di adeguamento, trasmettono entro la medesima data anche la dichiarazione di adeguatezza di cui all’articolo 40 del TIQE (qualora non già inviata)hanno diritto, con riferimento ai medesimi impianti di produzione, a un premio pari a:
a) 800 euro per ciascun impianto di produzione di energia elettrica nei casi in cui siano presenti tre o più sistemi di protezione di interfaccia
b) 650 euro per ciascun impianto di produzione di energia elettrica nei casi in cui siano presenti due sistemi di protezione di interfaccia
c) 500 euro per ciascun impianto di produzione di energia elettrica nei casi in cui sia presente un solo sistema di protezione di interfaccia

 

Contattaci per ulteriori informazioni

WolfHaus – Vigarano Mainarda (FE)

Info cantiere

La casa WolfHaus è già arrivata in cantiere a Vigarano Mainarda (FE),

in poco tempo sarà assemblata e rifinita.

Vigarano Mainarda

Cantiere WolfHaus a Vigarano Mainarda (FE)

 

L’importanza delle precisione nella progettazione elettrica è essenziale, in quanto l’impianto viene già tutto deciso in

fase esecutiva, bisogna prevedere eventuali predisposizioni future per garantire una maggiore fruibilità dell’impianto elettrico.

Successivamente in stabilimento verranno realizzati i tagli nelle pareti per ospitare scatole di

derivazione, tubi e altro.

Non sono necessarie opere murarie a carico della ditta installatrice, infatti, dovrà solamente provvedere ad infilare i cavi elettrici e cablare l’impianto senza tracciare la muratura come nelle classiche abitazioni civili.

 

Wolf Haus srl, con sede a Vipiteno (BZ), nasce in Austria nel 1962 come azienda costruttrice di edifici in bioedilizia. L’azienda italiana negli ultimi anni è stata protagonista con innovazioni uniche nell’edilizia sostenibile come CasaEnergyPiù, il primo concetto abitativo proposto al grande pubblico di una casa che produce più energia di quanta ne consuma. Wolf Haus, con oltre 1000 case costruite ogni anno e con una filosofia aziendale che predilige la ricerca e lo sviluppo per guardare sempre al futuro, è leader in Europa nel settore della bioedilizia. Il know-how e l’esperienza acquisita negli anni sono visibili nei numerosi brevetti tecnologici esclusivi, che rendono le costruzioni Wolf Haus superiori nel panorama edilizio per la loro qualità, efficienza energetica, sostenibilità e sicurezza [fonte www.lignius.it].

This is a demo store for testing purposes — no orders shall be fulfilled. Ignora